Il dolore nella quotidianità

Alimentazione

L’impatto dei disturbi che provocano episodi di dolore, come i dolori muscoloscheletrici o il mal di testa, può essere alleviato attraverso interventi di prevenzione a vari livelli. In questa fase sono importanti la diagnosi precoce (per esempio nel caso di una malattia reumatica all’esordio), l’inizio immediato delle terapie quando indicato, e l’adozione di una serie di misure utili a prevenire i fattori di rischio.

Su alcuni di questi ovviamente non è possibile intervenire – basti pensare alla familiarità, all’età e al sesso - altri possono essere invece modificati grazie a un intervento diretto degli interessati.
Fra i fattori suscettibili di cambiamento il principale è senza dubbio l’adozione di uno stile di vita sano; parliamo quindi dell’adozione di un’alimentazione equilibrato, la prevenzione degli infortuni durante l’esercizio fisico, la riduzione del consumo di alcol e l’abolizione del fumo.

L’ALIMENTAZIONE

Una dieta sana è essenziale per garantire il benessere dell’individuo e per ridurre il rischio di sviluppare malattie croniche. È quindi importante seguire un regime alimentare che garantisca un adeguato apporto di frutta e verdura, di vitamine e sali minerali.

In alcuni casi il regime alimentare è importante per ridurre un peso eccessivo.
Si tratta di un intervento che, oltre a riflettersi favorevolmente sull’equilibrio metabolico dell’organismo, riducendo il rischio cardiovascolare e quello di sviluppare malattie come il diabete, è estremamente utile nel ridurre o prevenire la comparsa di dolori articolari.

Si pensi per esempio a chi ha problemi di mal di schiena, o di dolori alle ginocchia, articolazioni che ogni giorno sopportano praticamente il carico dell’intero organismo.
Studi clinici documentano come l’adozione di una dieta adeguata associata all’allenamento fisico si rifletta favorevolmente sulle capacità funzionali anche di persone che abbiano già sviluppato un’artrosi al ginocchio.

In altri casi per prevenire la comparsa di disturbi dolorosi è indicato evitare alcuni alimenti.
È il caso dell’emicrania, spesso scatenata da una cattiva alimentazione o dall’assunzione di additivi alimentari. Fra i cibi potenzialmente in grado di scatenare un attacco vi sono quelli ad alto contenuto di tiramina, una sostanza che tende a concentrarsi all’interno di cibi stagionati, fermentati, o comunque conservati a lungo.

È inoltre consigliabile evitare additivi come l’aspartame, usato come dolcificante, il glutammato di sodio e il consumo di alcolici e delle bevande ricche di caffeina.

Alimento Precauzioni
Alimento: Carne, pesce, pollame, uova Precauzioni: evitare quelli invecchiati, fermentati, sotto sale, affumicati, in salamoia
Alimento: Latticini Precauzioni: evitare i formaggi invecchiati
Alimento: Cereali, pane, pasta Precauzioni: possono essere consumati, evitare solo se preparati con ingredienti proibiti
Alimento: Verdura Precauzioni: evitare prodotti di soia fermentati, taccole, crauti, sottaceti, olive
Alimento: Frutta Precauzioni: evitare tutti i tipi di noci

SCOPRI QUAL È IL TUO SPIDIDOL E SPIDIDOL CARE

Inizia il test

Come affrontare il dolore nella quotidianità

SPIDIDOL
NEL MONDO

EUROPE
  • Russia
  • Spain
ASIA
  • China
south america
  • Colombia